SERIE B: I giovani di Morato spaventano ma non fermano la forte Novi

3° giornata Campionato Serie B- girone A
Powervolley Diavoli- Pallavolo Novi (1-3)
(15-25, 21-25, 25-23, 24-26)

Sabato sera elettrizzante in casa della giovane formazione Powervolley Diavoli che da filo da torcere alla forte capolista Novi.
La terza giornata del campionato di Serie B vede infatti i ragazzi di coach Morato doversi confrontare con una delle squadre più attrezzate del girone che ha tra le sue fila giocatori di grande esperienza nella serie, primo tra tutti l’opposto Moro che si conferma giocatore chiave anche a Brugherio con a segno 28 punti nei quattro set giocati.

Se gli ospiti piemontesi nei primi due set tengono salde le redini del gioco, con Milano che invece insegue affannosamente, dal terzo è un’esplosione per i giovani padroni di casa che sfoggiano un gioco grintoso e pulito fino a chiudere il set 25-23. L’entusiasmo cresce quando Meschiari e compagni nel quarto sfiorano l’impresa di portare la gara al quinto set, parziale che avrebbe fruttato i primi punti della stagione. Novi però guasta la festa e ai vantaggi chiude 1-3 la terza giornata di campionato.

A trascinare Powervolley Diavoli alla bella presa di coscienza è capitan Meschiari insieme al centrale Federico Compagnoni, una carica che contagia tutta la squadra. Staforini è solido in ricezione, Bonacchi distribuisce bene il gioco e Lancianese fa faticare la difesa di Novi coi suoi attacchi. Recupero facilitato dal vincente doppio cambio di coach Morato con Fasanella e Mirko Compagni decisivi per la svolta. Il quarto set parte con la stessa risolutezza per Milano che da subito si lascia Novi alle spalle. Portare la gara al tie break sembra cosa fatta quando sul 23- 20 i ragazzi di Morato conducono il gioco. Novi però è squadra navigata e si gioca bene la carta Moro che sferra l’assalto decisivo; ai vantaggi, sul 24-26, è certa la vittoria degli ospiti, sudata però più di quanto si pensasse alla vigilia tra due formazioni agli estremi della classifica.

Coach Morato:C’è un pò di amarezza perché siamo stati ad un passo dal fare risultato contro una delle squadre migliori del girone. Rimane comunque la reazione del terzo e quarto set nei quali abbiamo provato delle sensazioni positive grazie ad un approccio più aggressivo rispetto ai primi due parziali. Ho finalmente visto una squadra in grado di saper soffrire e di divertirsi nonostante le continue difficoltà a cui Novi ci sottoponeva. Ora spetta a tutti noi cercare di riproporre questo tipo di gioco durante la settimana e da subito anche sabato prossimo a Torino”.

La quarta giornata di Serie B si giocherà in trasferta a Cuorgnè, sabato 9 novembre alle ore 21, contro Alto Canavese Torino.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *