B
Now Reading
CLES- DIAVOLI, LE PAROLE NEL DOPO GARA
0

Massimo Piazza: “La partita ci ha visto protagonisti di una brutta prestazione generale, abbiamo lasciato un punto importante a Trento. Eravamo consapevoli che la trasferta non sarebbe stata delle più facili ma abbiamo fatto più fatica del previsto ad imporre il nostro gioco soprattutto nel primo e terzo set. C’è sicuramente rammarico per il punto perso e per la prestazione negativa ma bisogna subito voltare pagina e tornare ai nostri livelli. Il prossimo appuntamento è fissato per la partita di Cornedo valida per la prima giornata del girone di ritorno dopo un week end di pausa; la classifica dice che siamo ancora in corsa per le posizioni che più contano e questo deve darci morale per non ripetere più passi falsi come questo”.

Marco Barsi:Abbiamo fatto e disfatto tutto noi. Quando siamo entrati in campo concentrati e decisi a portare a casa il set l’abbiamo fatto, in quelli invece in cui siamo stati disattenti e ci siamo fatti sopraffare dall’avversario e dall’ansia di far male e di perdere contro una squadra di bassa classifica abbiamo perso. Adesso archiviata questa partita pensiamo subito al ritorno e all’impegno con Cornedo”.

Andrea Conci: “Era importantissimo per noi vincere l’ultima giornata di campionato e chiudere il girone d’andata nel migliore dei modi; anche se non abbiamo portato a casa i tre punti abbiamo vinto una partita che già dal primo set si è rivelata non facile. A partire dal quarto set, dopo aver ritrovato determinazione e grinta, siamo tornati ad aggredire gli avversari con il nostro gioco e a battere bene, questo ha fatto la differenza.  Sono molto felice di essere entrato in campo ad aiutare la squadra nel momento più difficile, è stata un’occasione per tenere uniti i compagni, urlare a ogni punto e dimostrare di avere nervi saldi. La prossima partita contro Cornedo ci vedrà di nuovo lontani dal PalaKennedy ciò nonostante sarà fondamentale vincere per non staccarci dal gruppetto playoff”. 

Matteo Maiocchi:Penso che sulla trasferta di Trento non ci sia molto da dire, sicuramente abbiamo sbagliato l’approccio iniziale alla gara non imprimendo il nostro ritmo. Ora è molto importante ripartire tutti insieme in palestra continuando a lavorare sodo per i nostri obiettivi, per preparare al meglio la prossima trasferta a Cornedo che poi ci porterà alla difficile sfida contro Ongina”.